Giornata della Ricerca 2021

Giornata della Ricerca 2021

13 settembre 2021

Notizia

Giornata della Ricerca 2021

Sono oltre 50 gli studi scientifici e i progetti di ricerca attivi all’ASST Gaetano Pini-CTO che puntano alla revisione di processi e protocolli per garantire assistenza ai pazienti in maniera sempre più mirata ed efficace

Milano, 13 settembre 2021 Si è tenuta il 10 settembre la “Giornata della Ricerca”, l’annuale appuntamento, giunto alla terza edizione, dell’ASST Gaetano Pini-CTO per favorire lo scambio di informazioni tra i professionisti dell’ASST sugli studi in corso o di prossimo avvio: attraverso le presentazioni dei lavori in corso, la giornata, ideata dal prof. Pietro S. Randelli, Direttore Scientifico e Presidente del Comitato Tecnico Scientifico, è l’occasione per fare il punto sullo stato dell’arte della ricerca che vede coinvolti i professionisti di tutti i presidi aziendali. Oltre 50 gli studi/i progetti di ricerca all’attivo per l’ASST Gaetano Pini-CTO: un traguardo importante se si pensa che la vocazione dell’azienda è prettamente l’assistenza dei pazienti e l’emergenza Covid-19 ha messo a dura prova anche l’ambito della ricerca.

Miglioreremo la macchina che governa la ricerca dell’ASST, investendo in risorse umane e materiali per portare avanti studi sempre più ambiziosi,  che ci consentano di migliorare la cura dei pazienti” è la promessa del Direttore Generale dell’ASST Gaetano Pini-CTO, dott.ssa Paola Lattuada fatta in apertura dei lavori della Giornata della Ricerca 2021. A lodare questo impegno è il prof. Gian Vincenzo Zuccotti, Presidente della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Milano, ospite all’inaugurazione della Giornata. “Non è scontato – ha detto il prof. Zuccotti – che un Direttore Generale di un’azienda sanitaria decida di valorizzare la ricerca, investendo tempo e risorse. Per fare ottima ricerca, come quella portata avanti dai professionisti di questa ASST, bisogna fare ottima assistenza. Se i pazienti scelgono le vostre strutture ospedaliere lo fanno perché sanno che oltre all’assistenza i professionisti di questa realtà si occupano anche di ricerca, per cui possono trovare cure che non troverebbero altrove”. Proprio sul valore aggiunto della ricerca per il miglioramento dell’assistenza si è focalizzato l’intervento della dott.ssa Paola Giuliani, Direttore Sanitario; mentre la dott.ssa Anna Maria Maestroni, Direttore Socio Sanitario ha sottolineato l’importanza strategica della collaborazione tra il mondo ospedaliero e l’università

A chiudere il momento dei saluti sono stati il prof. Randelli, il dott. Primo Daolio, Direttore del Dipartimento di Ortopedia e Traumatologia e il prof. Roberto Caporali, Direttore del Dipartimento di Reumatologia e Scienze Mediche. Il prof. Randelli ha ringraziato la Direzione e l’Università per aver creduto nel valore della ricerca: “L’obiettivo per questa ASST deve essere quello di tornare a essere la scuola di Ortopedia e Reumatologia del nostro Paese anche attraverso la ricerca. Abbiamo arruolato oltre 10.500 pazienti per gli studi, un esercito per un’istituzione che ha come obiettivo la cura. Abbiamo delle eccellenze che ci consentono di fare bene ricerca, come il Laboratorio Analisi e l’Anatomia Patologica, inoltre molti dei nostri direttore di Unità Operativa sono ai vertici delle Società Scientifiche. Tutto questo ci consentirà di raggiungere il nostro obiettivo”. Il prof. Daolio ha spronato i giovani impegnati nella ricerca a non perdere l’entusiasmo e a continuare a impegnarsi per migliorare le cure. Infine, il prof. Caporali ha ricordato la dura esperienza del Covid-19 che ha travolto anche l’ASST Gaetano Pini-CTO e ha invitato i partecipanti alla Giornata a fare tesoro dell’esperienza vissuta perché, nell’emergenza, si è rafforzato il dialogo e la collaborazione tra i professionisti, una buona pratica che se applicata nella quotidianità, può giovare al miglioramento dei risultati anche negli studi scientifici.

Innovazioni delle terapia, nei farmici, nei protocolli di cura in ambito Ortopedico e Traumatologico e Reumatologico, nella cura del Parkinson, nella Nutrizione Clinica e nella Riabilitazione, la collaborazione con realtà esterne e Università anche all’estero è quanto emerso dalla Giornata della Ricerca 2021: risultato che fanno ben sperare per il prossimo anno.

 

Informazioni per i media:

Ufficio Stampa ASST Pini-CTO

Elisabetta de Luca

ufficiostampa@asst-pini-cto.it |

02 58296696 |

+39 3398750076 |

Responsabile della pubblicazione: Ufficio Stampa
Ultimo aggiornamento: 13/09/2021