CHIRURGIA ANCA DISPLASICA

Descrizione:

Descrizione 

L'Unità operativa complessa di Chirurgia di Anca Displasica opera nella chirurgia dell'anca, sia protesica di primo impianto sia nella chirurgia di prevenzione dell'artrosi dell'anca displasica, con interventi di osteotomia di femore e/o di bacino. Sono utilizzate tecniche moderne a partire dall'artroscopia diagnostica e/o chirurgica. Queste tecniche permettono di utilizzare soprattutto protesi di ultima generazione a bassa invasività (stelo corto) in titanio grazie alle quali è possibile sottoporre a intervento chirurgico di protesi totale di anca anche quei pazienti portatori di gravi malformazioni sia di origine displasica che post-traumatica, senza limite di età.

Patologie trattate

  • Chirurgia protesica di anca con tecnica mini invasiva e materiali protesici (short stem);
  • chirurgia ricostruttiva e protesica del ginocchio;
  • chirurgia artroscopica di anca e ginocchio;
  • chirurgia del piede.

Attività clinica

La UOC di Chirurgia di anca displasica tratta le deformità degli arti, sia superiori sia inferiori, congenite o post-traumatiche. Un approfondito studio pre-operatorio, eseguito adottando le più accurate e moderne indagini strumentali, consente di stabilire un planning chirurgico adatto alle singole necessità del paziente. Si praticano osteotomie femorali e tibiali multidirezionali e derotative per vizi assiali e torsionali, osteotomie radiali per correzione di deformità del polso post-traumatiche ed osteotomie correttive del femore prossimale.

Attività ambulatoriale

Attività diagnostica delle principali patologie ortopedicotraumatologiche, con particolare riguardo per competenza ed esperienza alla patologia dell'anca, sia essa su base artrosica, displasica o post-traumatica. Le visite si effettuano con il Servizio Sanitario Nazionale presso l'Ambulatorio Generale di Ortopedia e Traumatologia (prime visite e visite di controllo) e in reparto per i controlli post-operatori.

Responsabile:

Pietro Simone Randelli

CHIRURGIA ANCA DISPLASICA

Via Gaetano Pini, 9, Milano

Descrizione 

L'Unità operativa complessa di Chirurgia di Anca Displasica opera nella chirurgia dell'anca, sia protesica di primo impianto sia nella chirurgia di prevenzione dell'artrosi dell'anca displasica, con interventi di osteotomia di femore e/o di bacino. Sono utilizzate tecniche moderne a partire dall'artroscopia diagnostica e/o chirurgica. Queste tecniche permettono di utilizzare soprattutto protesi di ultima generazione a bassa invasività (stelo corto) in titanio grazie alle quali è possibile sottoporre a intervento chirurgico di protesi totale di anca anche quei pazienti portatori di gravi malformazioni sia di origine displasica che post-traumatica, senza limite di età.

Patologie trattate

  • Chirurgia protesica di anca con tecnica mini invasiva e materiali protesici (short stem);
  • chirurgia ricostruttiva e protesica del ginocchio;
  • chirurgia artroscopica di anca e ginocchio;
  • chirurgia del piede.

Attività clinica

La UOC di Chirurgia di anca displasica tratta le deformità degli arti, sia superiori sia inferiori, congenite o post-traumatiche. Un approfondito studio pre-operatorio, eseguito adottando le più accurate e moderne indagini strumentali, consente di stabilire un planning chirurgico adatto alle singole necessità del paziente. Si praticano osteotomie femorali e tibiali multidirezionali e derotative per vizi assiali e torsionali, osteotomie radiali per correzione di deformità del polso post-traumatiche ed osteotomie correttive del femore prossimale.

Attività ambulatoriale

Attività diagnostica delle principali patologie ortopedicotraumatologiche, con particolare riguardo per competenza ed esperienza alla patologia dell'anca, sia essa su base artrosica, displasica o post-traumatica. Le visite si effettuano con il Servizio Sanitario Nazionale presso l'Ambulatorio Generale di Ortopedia e Traumatologia (prime visite e visite di controllo) e in reparto per i controlli post-operatori.