Giovani medici alle prese con la microchirurgia

Giovani medici alle prese con la microchirurgia

26 luglio 2021

Notizia

Giovani medici alle prese con la microchirurgia

Torna il corso ideato dal dott. Pierluigi Tos per insegnare la delicata tecnica che permette di reimpiantare dita e arti o trasferire tessuti

Milano, 26 luglio 2021 - Parte oggi all'ASST Centro Specialistico Ortopedico Gaetano Pini - CTO il corso teorico-pratico che si terrà fino al 29 luglio al Presidio Pini: 20 ore di pratica al microscopio e 20 ore di teoria per imparare e affinare tecniche chirurgiche delicate, necessarie per suturare e dissecare strutture anatomiche molto piccole (come arterie, vene, nervi) che permettono di affrontare interventi quali i reimpianti d’arto o le ricostruzioni complesse.

Il corso, che si tiene ogni anno, è stato ideato dal dott. Pierluigi Tos, Direttore della Chirurgia della Mano e Microchirurgia Ricostruttiva dell'ASST Gaetano Pini-CTO che spiega: "L’insegnamento della microchirurgia è fatto di piccoli tasselli che si aggiungono uno ad uno e costituiscono le basi per la moderna ricostruzione postraumatica e post-oncologica. Tutte le specialità chirurgiche si possono avvalere di questa tecnica come dimostrato dall’affluenza di molti specialisti in formazione di ortopedia, chirurgia plastica, otorinolrigoiatria e chirurgia maxillofaciale. L’ingrandimento del microscopio e gli strumenti di precisione impiegati permettono di connettere strutture molto fini, fino 0,3-0,4 mm di diametro, questo permette di 'spostare' dei tessuti vitali da una parte all’altra del corpo permettendo ricostruzioni autologhe estremamente raffinate che durano nel tempo".

Nella chirurgia della mano, che rappresenta il terreno d’incontro della chirurgia plastica e della chirurgia ortopedica, la microchirurgia ricostruttiva è estremamente importante anche per il trattamento delle lesioni del sistema nervoso periferico oltre che per la chirurgia dei reimpianti e dei trapianti tissutali. "Nella nostra ASST abbiamo grandissime competenze di traumatologia e oncologia ortopedica dove le ricostruzioni microchirurgiche si possono affiancare alle tecniche tradizionali per la soluzione di problemi molto complessi", aggiunge il dott. Tos.

I partecipanti al corso assisteranno a lezioni teoriche che abbracciano tutti gli ambiti di applicazione della microchirurgia ricostruttiva e svolgeranno 20 ore di tecnica al microscopio partendo da materiali non biologi (garze, piastre di silicone, tubicini di silicone) per poi passare a quelli biologici non viventi. Questo corso base è il primo passo per avvicinarsi alla microchirurgia, il percorso è composto da altri 4 modelli di approfondimento: il corso avanzato con modelli viventi, il corso sui lembi sia su preparati anatomici che modelli viventi, il corso sul sistema nervosomperiferico e infine l’affiancamento diretto alla chirurgia in sala operatoria con un programma di fellowship tarato sulle esigenze del partecipante.

 

Informazioni per i media:

Ufficio Stampa ASST Pini-CTO

Elisabetta de Luca

ufficiostampa@asst-pini-cto.it |

02 58296696 |

+39 3398750076 |

 

Ultimo aggiornamento: 26/07/2021