L’ASST Gaetano Pini-CTO sostiene Walking Day

L’ASST Gaetano Pini-CTO sostiene Walking Day

01 ottobre 2019

Comunicato stampa

L’ASST Gaetano Pini-CTO sostiene Walking Day

L’azienda sarà presente con un gazebo al villaggio di Piazza del Cannone aperto per esami diagnostici gratuiti e con un gruppo di camminatori “Pini-CTO” formato dai dipendenti

 

Milano, 1 ottobre 2019 L’ASST Gaetano Pini-CTO, premiata come “Luogo di lavoro che promuove la salute” da ATS Milano e dalla Rete WHP Lombardia, in collaborazione con il Dipartimento di Riabilitazione, patrocina Cuore Walking Day, l’evento interamente dedicato al Walking, un percorso “tutto da camminare”, per tenersi in forma in compagnia, riscoprendo la città. L’iniziativa si terrà a Milano sabato 19 e domenica 20 ottobre.

 

“L’ASST Gaetano Pini-CTO e il Dipartimento di Riabilitazione, strutture della sanità pubblica, sostengono a pieno titolo Walking Day perché camminare fa bene. È stato dimostrato che un’attività fisica regolare migliora lo stato funzionale e la qualità di vita degli anziani. Per gli adulti di 65 anni e più, è consigliabile svolgere, nel corso della settimana, almeno 150 minuti di attività fisica aerobica di moderata intensità. La sedentarietà è attualmente considerata il quarto più importante fattore di rischio per la mortalità a livello globale. Per invecchiare in autonomia l’invito è muoversi e il cammino è di certo la forma più semplice di movimento”, dice il dott. Lorenzo Panella, Direttore del Dipartimento di Riabilitazione dell’ASST Gaetano Pini-CTO.

 

La sedentarietà è responsabile di un aumento significativo della morbilità e della mortalità. L’OMS ha stimato che causa nel mondo 1.9 milioni di morti. L’eliminazione della inattività fisica si stima che riduca l’insorgenza delle malattie cardiovascolari del 15-39%, del cancro del colon del 22-33% e di fratture ossee secondarie a osteoporosi del 18%. La sedentarietà rappresenta quindi un importante fattore di rischio del Terzo Millennio sia nei Paesi occidentali sia in quelli in via di sviluppo”, precisa il dott. Oreste Febo Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Cardiologia Riabilitativa e Pneumologica dell’ASST Gaetano Pini-CTO.

 

L’attività fisica si associa perciò a tassi più bassi di tutte le cause di mortalità, in particolare alla malattia coronarica e cancro ed è importante sottolineare che la maggiore diminuzione del rischio relativo si verifica passando da un livello di attività basso a quello moderato; pertanto anche minimi miglioramenti nei livelli di attività nelle persone non allenate condizionano notevoli benefici per la salute della comunità. “Bisogna intraprendere un’attività fisica regolare, adeguata allo stile di vita e soprattutto allo stato di salute. È raccomandato iniziare con un livello regolare basso o moderato, intraprendendo attività come la passeggiata veloce almeno 3 volte alla settimana per almeno 30 minuti. Questo modo di promozione del movimento e quindi della salute è efficace perché intercetta un gran numero di persone”, raccomanda Febo.

 

L’ASST Gaetano Pini-CTO sarà presente con uno stand al villaggio installato dagli organizzatori a Piazza del Cannone, nel Parco Sempione e con un gruppo “Pini-CTO” formato dai dipendenti dell’ASST pronti a percorrere a passo svelto gli 8 KM del percorso. Allo stand i partecipanti potranno sottoporsi a semplici esami diagnostici gratuitamente. Sarà possibile, per esempio, ottenere la misurazione del grasso corporeo con la tecnica della plicometria o calcolare l’indice di massa corporea (BMI), oppure effettuare l’Handgrip, un test che permette di verificare la forza muscolare. “L’ASST Gaetano Pini-CTO promuove gli stili di vita sani e gli interventi di prevenzione perché sono gli strumenti più efficaci per diminuire l’insorgenza delle malattie croniche. Il nostro impegno è indirizzato sia verso i cittadini sia verso i dipendenti. Per esempio, sono numerosi gli incontri aperti alla popolazione in calendario ogni mese nei nostri Presidi perché la conoscenza dei rischi è il primo passo per incentivare le persone ad abbandonare le scorrette abitudini di vita come il fumo, un’alimentazione poco sana e la sedetentarietà. Sosteniamo Walking Day perché è un evento che coniuga la divulgazione dei corretti stili di vita alla coesione sociale ”, sottolinea la dott.ssa Paola Maria Pirola, Direttore Socio Sanitario dell’ASST Gaetano Pini-CTO.

Allegati
Ultimo aggiornamento: 01/10/2019