Violenza sulle donne, una settimana di celebrazioni con Fondazione Onda

Violenza sulle donne, una settimana di celebrazioni con Fondazione Onda

23 novembre 2021

Campagna informativa

Violenza sulle donne, una settimana di celebrazioni con Fondazione Onda

L’ASST Gaetano Pini-CTO, Ospedale “Bollini Rosa”, aderisce all’(H)-Open Week di Fondazione Onda che si tiene dal 22 al 28 novembre, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Nel corso della settimana, in collaborazione con Fondazione Libellula, network di aziende attive contro la violenza sulle donne, l’ASST pubblica sui propri canali social informazioni utili per supportare le vittime di violenza e incoraggiarle a rompere il silenzio, fornendo strumenti concreti e indirizzi a cui rivolgersi per chiedere aiuto. I messaggi divulgati sono frutto di riflessioni fatte durante un percorso di formazione svolto dagli operatori socio-sanitari dell’ASST Gaetano Pini-CTO sull’accoglienza e la gestione delle donne vittime di violenza in pronto soccorso, a cura della Fondazione Libellula.

Già prima della pandemia - afferma Francesca Merzagora, Presidente Fondazione Onda - la violenza di genere rappresentava una grave emergenza sociale. Le misure di contenimento in atto dallo scorso anno hanno ulteriormente peggiorato la situazione di molte donne che si sono trovate forzatamente confinate, intrappolate tra le mura domestiche, rendendo ancora più difficile chiedere aiuto. L’obiettivo di questa iniziativa è avvicinare le donne alla rete di servizi antiviolenza che dispongono di percorsi di accoglienza protetta e progetti di continuità assistenziale e di sostegno”. Secondo i dati dell’indagine ISTAT, le richieste di aiuto durante la pandemia sono molto aumentate: nel periodo di lockdown forzato si è verificato un notevole aumento di violenza domestica, le chiamate effettuate verso il numero di pubblica utilità contro la violenza e lo stalking hanno avuto un andamento crescente a partire da marzo 2020, arrivando a più di 15 mila a fine anno, con un aumento del 79,5 per cento rispetto al 2019. Sono stati registrati picchi di richieste di aiuto ad aprile 2020 con +176,9 per cento rispetto allo stesso mese del 2019, e a maggio, +182,2 rispetto al 2019.

La ricorrenza del 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, rappresenta una data significativa poiché agisce sulle vittime come effetto motivazionale nella ricerca di un supporto esterno. Per questo l’ASST Gaetano Pini-CTO ha organizzato un flash mob per i dipendenti: a ciascuno è stato chiesto di portare alle panchine rosse, installate al Presidio Pini e al Presidio CTO, un oggetto simbolo di vicinanza alle vittime (una poesia, un pensiero, un fiore, un oggetto rosso). Inoltre, un gruppo di dipendenti volontari ha allestito una piccola mostra fotografica per esprimere raccontare la violenza dal loro punto di vista, attraverso immagini e hashtag.

Segui l'ASST Gaetano Pini-CTO sui social e collabora a diffondere i messaggi di vicinanza e sostegno alle vittime di violenza: 

Informazioni per i giornalisti:

Ufficio Stampa ASST Pini-CTO

Elisabetta de Luca

ufficiostampa@asst-pini-cto.it |

02 58296696 |

+39 3398750076 |

Responsabile della pubblicazione: Ufficio Stampa
Ultimo aggiornamento: 23/11/2021