Chirurgia della mano e Microchirurgia Ricostruttiva

$viaIndirizzoStruttura.getData()

Descrizione:

Descrizione

L’ASST Gaetano Pini-CTO nasce nel 2016 dalla fusione di due realtà ortopediche con storica fama: l’Istituto Ortopedico Gaetano Pini e il Centro Traumatologico Ortopedico con l’intento di rafforzare le due realtà attraverso una unione strategica di intenti. L'Unità Operativa Complessa di Chirurgia della mano e Microchirurgia Ricostruttiva, che è attivo in entrambe i presidi ospedalieri, nasce proprio in questi anni e “unisce” le forze del reparto di Chirurgia della Mano fondato al CTO dal Dr. Aldo De Negri nel 1955, primo centro italiano di chirurgia della mano, e da quello del Gaetano Pini fondato dal Dr. Antonio Vespasiani nel 1980 che nel 1992 ha ricevuto la qualifica da parte della Regione Lombardia di "Centro di riferimento regionale per la Chirurgia della Mano".

L'attività della UOC Chirurgia della mano e Microchirurgia Ricostruttiva è incentrata su tutti gli ambiti della patologia della mano, del polso e del gomito: la patologia traumatica recente e i postumi traumatici (fratture, lussazioni, lesioni tendinee, vascolari, nervose e cutanee), le patologie degenerative infiammatorie (Artrosi, Artrite Reumatoide), patologie malformative e neoplastiche.

In particolare l'applicazione delle tecniche microchirurgiche e ricostruttive permette di dare delle risposte a patologie di difficile soluzione come le perdite di sostanza ossee e cutanee, le infezioni, le pseudoartrosi e le lesioni nervose non solo dell’arto superiore ma anche dell’arto inferiore e nelle ulcere da pressione nella mielolesione.

Il reparto collabora con tutte le divisioni dell’ASST di ortopedia, reumatologia e riabilitazione che ne richiedono le competenze (Traumatologia, Chirurgia Oncologica, Riabilitazione Mielolesi, Ortopedia e Traumatologia Pediatrica, Reumatologia), ma collabora inoltre in consulenza con il CTO di Torino e diversi istituti che ne richiedono le competenze specifiche.

Alle patologie di alta complessità si associano patologie più frequenti che si avvalgono di minore intensità di cura e vengono trattate in regime ambulatoriale o di Day-Hospital.

All’interno della struttura complessa vi sono due Strutture Semplici di patologia elettiva e di patologia traumatica che rappresentano un importante elemento di governante dell’attività clinica.

Patologie Trattate

  • sindrome del Tunnel Carpale, del tunnel cubitale e sindromi canalicolari in genere
  • artrosi trapezio-metacarpale (rizoartrosi) e artrosi della mano
  • paralisi inveterate arti periferiche e centrali - Trasposizioni tendinee / chirurgia funzionale
  • patologie traumatiche e postumi del polso, della mano e del gomito
  • patologie degenerative del polso, della mano e del gomito
  • perdita di sostanza cutanea, tendinea, ossea
  • instabilità carpali
  • lesioni dei tendini flessori ed estensori e loro complicanze
  • lesioni acute ed inveterate dei nervi periferici
  • fratture e pseudo-artrosi dello scafoide ed in generale dell’arto superiroe
  • malformazioni congenite della mano e dell'arto superiore
  • artrite reumatoide e patologie reumatiche della mano, del polso e del gomito
  • CRPS II – dolore neuropatico di origine neurogena
  • necrosi ossee e muscolari
  • neoplasie
  • tenosinmoviti stenosanti (dita a scatto, Malattia di De Quervain)

Attività clinica

Fra le tecniche chirurgiche più avanzate si segnalano la microchirurgia nelle ricostruzioni nervose e nelle PDS traumatiche o oncologiche degli arti, l'artroscopia diagnostica e chirurgica del polso.

La UOC è nota per la sua importante storia nella traumatologia della mano e nella protesizzazione del polso e della mano.

Attività Ambulatoriale

Le attività ambulatoriali sono dedicate sia al controllo dei pazienti in cura e alla valutazione clinico-terapeutica di nuovi casi (prime visite).

Le patologie meno frequenti e di difficile trattamento hanno un approccio collegiale e multidisciplinare potendosi avvalere della competenza degli specialisti di tutta l'azienda.

Attività di ricerca

Da anni i professionisti della UOC di Chirurgia della mano e microchirurgia ricostruttiva collaborano con l'Università di Torino nell'ambito della ricerca sulla rigenerazione nervosa e sulla innovazione delle tecniche di riparazione nervosa.

Il Dr. Pierluigi Tos, a capo della UOC, ha pubblicato 110 lavori indicizzati e 4 libri su tematiche di ricerca e di insegnamento; è attualmente parte del consiglio della Società Europea di Chirurgia della Mano (FESSH - Responsabile dell’Hand Trauma Commette) e della Società Europea di Microchirurgia (EFSM).

Attività didattica

La UOC tiene presso l'ASST Gaetano Pini-CTO corsi annuali di perfezionamento per specialisti, assistenti e professionisti in formazione.

Annualmente viene svolto a marzo un Corso base di Microchirurgia nell’ambito dei percorsi formativi della Società Italiana di Microchirurgia e a maggio un corso specialistico di Chirurgia della mano.

Il Direttore della struttura è docente presso la Scuola di Specialità dell’Università degli studi di Milano e responsabile della commissione formazione della Società Italiana di Chirurgia della Mano (SICM) e della Società Italiana di Microchirurgia (SIM); queste commissioni hanno lo scopo di favorire le conoscenze teoriche a pratiche per giovani chirurghi.

Responsabile:

Pierluigi Tos

Telefono:

Email:

Chirurgia della mano e Microchirurgia Ricostruttiva

Presidio Ospedialiero Gaetano Pini | Blocco A, 5° piano
Direttore

Descrizione

L’ASST Gaetano Pini-CTO nasce nel 2016 dalla fusione di due realtà ortopediche con storica fama: l’Istituto Ortopedico Gaetano Pini e il Centro Traumatologico Ortopedico con l’intento di rafforzare le due realtà attraverso una unione strategica di intenti. L'Unità Operativa Complessa di Chirurgia della mano e Microchirurgia Ricostruttiva, che è attivo in entrambe i presidi ospedalieri, nasce proprio in questi anni e “unisce” le forze del reparto di Chirurgia della Mano fondato al CTO dal Dr. Aldo De Negri nel 1955, primo centro italiano di chirurgia della mano, e da quello del Gaetano Pini fondato dal Dr. Antonio Vespasiani nel 1980 che nel 1992 ha ricevuto la qualifica da parte della Regione Lombardia di "Centro di riferimento regionale per la Chirurgia della Mano".

L'attività della UOC Chirurgia della mano e Microchirurgia Ricostruttiva è incentrata su tutti gli ambiti della patologia della mano, del polso e del gomito: la patologia traumatica recente e i postumi traumatici (fratture, lussazioni, lesioni tendinee, vascolari, nervose e cutanee), le patologie degenerative infiammatorie (Artrosi, Artrite Reumatoide), patologie malformative e neoplastiche.

In particolare l'applicazione delle tecniche microchirurgiche e ricostruttive permette di dare delle risposte a patologie di difficile soluzione come le perdite di sostanza ossee e cutanee, le infezioni, le pseudoartrosi e le lesioni nervose non solo dell’arto superiore ma anche dell’arto inferiore e nelle ulcere da pressione nella mielolesione.

Il reparto collabora con tutte le divisioni dell’ASST di ortopedia, reumatologia e riabilitazione che ne richiedono le competenze (Traumatologia, Chirurgia Oncologica, Riabilitazione Mielolesi, Ortopedia e Traumatologia Pediatrica, Reumatologia), ma collabora inoltre in consulenza con il CTO di Torino e diversi istituti che ne richiedono le competenze specifiche.

Alle patologie di alta complessità si associano patologie più frequenti che si avvalgono di minore intensità di cura e vengono trattate in regime ambulatoriale o di Day-Hospital.

All’interno della struttura complessa vi sono due Strutture Semplici di patologia elettiva e di patologia traumatica che rappresentano un importante elemento di governante dell’attività clinica.

Patologie Trattate

  • sindrome del Tunnel Carpale, del tunnel cubitale e sindromi canalicolari in genere
  • artrosi trapezio-metacarpale (rizoartrosi) e artrosi della mano
  • paralisi inveterate arti periferiche e centrali - Trasposizioni tendinee / chirurgia funzionale
  • patologie traumatiche e postumi del polso, della mano e del gomito
  • patologie degenerative del polso, della mano e del gomito
  • perdita di sostanza cutanea, tendinea, ossea
  • instabilità carpali
  • lesioni dei tendini flessori ed estensori e loro complicanze
  • lesioni acute ed inveterate dei nervi periferici
  • fratture e pseudo-artrosi dello scafoide ed in generale dell’arto superiroe
  • malformazioni congenite della mano e dell'arto superiore
  • artrite reumatoide e patologie reumatiche della mano, del polso e del gomito
  • CRPS II – dolore neuropatico di origine neurogena
  • necrosi ossee e muscolari
  • neoplasie
  • tenosinmoviti stenosanti (dita a scatto, Malattia di De Quervain)

Attività clinica

Fra le tecniche chirurgiche più avanzate si segnalano la microchirurgia nelle ricostruzioni nervose e nelle PDS traumatiche o oncologiche degli arti, l'artroscopia diagnostica e chirurgica del polso.

La UOC è nota per la sua importante storia nella traumatologia della mano e nella protesizzazione del polso e della mano.

Attività Ambulatoriale

Le attività ambulatoriali sono dedicate sia al controllo dei pazienti in cura e alla valutazione clinico-terapeutica di nuovi casi (prime visite).

Le patologie meno frequenti e di difficile trattamento hanno un approccio collegiale e multidisciplinare potendosi avvalere della competenza degli specialisti di tutta l'azienda.

Attività di ricerca

Da anni i professionisti della UOC di Chirurgia della mano e microchirurgia ricostruttiva collaborano con l'Università di Torino nell'ambito della ricerca sulla rigenerazione nervosa e sulla innovazione delle tecniche di riparazione nervosa.

Il Dr. Pierluigi Tos, a capo della UOC, ha pubblicato 110 lavori indicizzati e 4 libri su tematiche di ricerca e di insegnamento; è attualmente parte del consiglio della Società Europea di Chirurgia della Mano (FESSH - Responsabile dell’Hand Trauma Commette) e della Società Europea di Microchirurgia (EFSM).

Attività didattica

La UOC tiene presso l'ASST Gaetano Pini-CTO corsi annuali di perfezionamento per specialisti, assistenti e professionisti in formazione.

Annualmente viene svolto a marzo un Corso base di Microchirurgia nell’ambito dei percorsi formativi della Società Italiana di Microchirurgia e a maggio un corso specialistico di Chirurgia della mano.

Il Direttore della struttura è docente presso la Scuola di Specialità dell’Università degli studi di Milano e responsabile della commissione formazione della Società Italiana di Chirurgia della Mano (SICM) e della Società Italiana di Microchirurgia (SIM); queste commissioni hanno lo scopo di favorire le conoscenze teoriche a pratiche per giovani chirurghi.