Anestesia e Rianimazione - CTO

$viaIndirizzoStruttura.getData()

Descrizione:

Descrizione

La Struttura Complessa di Anestesia e Rianimazione ricopre un ruolo fondamentale nella preparazione e presa in carico dei pazienti che accedono alla nostra Struttura.

Attività Clinica 

Ogni anno sono eseguite oltre 3.500 anestesie in sala operatoria, soprattutto con tecnica Loco-regionale (ALR), ma anche con procedure di anestesia generale (AG).

Le anestesie generali trovano indicazione in tutte le procedure chirurgiche, di chirurgia ortopedica maggiore, complicata (sostituzione protesica); in quest’ultimo ambito è stato inoltre possibile mettere a punto particolari metodiche per il controllo delle vie aeree nei pazienti che presentano controindicazioni  per l’Anestesia Locoregionale  (ALR).

Le Anestesie Locoregionali periferiche (blocchi tronculari e plessici) sono eseguite da molti anni con le tecniche di elettroneurostimolazione (ENS), alle quali si sono aggiunte negli ultimi anni tecniche di reperimento delle strutture nervose mediante l’utilizzo di  tecnica ecografica (ECO). In questo ambito sono tenuti corsi di insegnamento e perfezionamento rivolti a medici specializzandi e specialisti in anestesia e rianimazione.

Particolare attenzione è rivolta al controllo del Dolore Post-operatorio, sia attraverso la somministrazione di farmaci per via parenterale, sia con infusione continua post-operatoria di anestetici locali tramite cateteri perinervosi e peridurali.

Attività Ambulatoriale

Le cure Intensive e Rianimatorie sono di competenza del Personale Medico della Struttura Complessa di Anestesia e Rianimazione che garantisce attività di urgenza ed emergenza in sala operatoria, nei reparti ortopedici, di cardiologia riabilitativa, medullolesi, 24h/24h, con particolare attenzione all’organizzazione del trasporto di pazienti critici verso strutture dotate di terapia intensiva. 

È attiva dalle 07,30 alle ore 20.00 un’Area di Cure Sub Intensive, principalmente dedicata all’assistenza e al monitoraggio dei pazienti nell’immediato periodo post-operatorio (Recovery Room). Vengono presi in carico circa n. 400 Pazienti Critici/Anno.

Lo Staff Medico, garantisce poi, nei reparti di degenza, l’osservazione e la cura per tutti i pazienti operati, che necessitano di cure approfondite, in collaborazione con Internisti e Cardiologi dell’Istituto. Viene svolta anche attività di Consulenza Anestesiologica per la preparazione di particolari pazienti all’intervento chirurgico.

I pazienti ricoverati tramite il Servizio di Traumatologia d’Urgenza vengono valutati direttamente al letto di degenza. Grazie al continuo lavoro in equipe svolto dallo staff dell'ASST Gaetano Pini-CTO siamo in grado di garantire nel 94% dei casi, la metodica anestesiologica concordata in sede di visita pre-anestesiologica, nel rispetto della continuità delle cure. 

Per ciò che concerne la Traumatologia d’Urgenza, da anni il Polo Ospedaliero C.T.O. si è distinto per il percorso dedicato al trattamento chirurgico precoce delle fratture di femore del Grande Anziano entro le 24h-48h.

Attività didattica

L’elaborazione di protocolli e di metodiche di controllo del dolore post-operatorio a distanza di tempo, con verifica dell’efficacia di queste metodiche, sono il frutto di attività didattica e di aggiornamento svolte grazie a Master Universitari tenuti dalla nostra struttura e rivolti sia ai medici sia al personale infermieristico dell’Ospedale. 

L’attività didattica è rivolta principalmente agli specializzandi in Anestesia e Rianimazione dell’Università di Milano e a Medici Anestesisti che partecipano a corsi di formazione in Anestesia Loco-Regionale. Vengono insegnate le tecniche Loco-regionali con utilizzo sia dell’ENS (Elettroneurostimolazione) sia dell’ecografo per l’identificazione dei nervi che saranno poi oggetto di blocco single shot o continuo attraverso l’utilizzo di cateteri perineurali.

Attività di ricerca

Vengono studiati gli effetti delle concentrazioni e del dosaggio totale degli anestetici locali somministrati onde individuare il miglior utilizzo degli stessi, vengono studiati i blocchi perinervosi, singoli od in associazione, sia single shot sia in infusione continua negli interventi di protesi di ginocchio e d’anca, per identificare la tecnica anestesiologica migliore per questi interventi e per l’analgesia post-operatoria e la fisioterapia specifica. Vengono inoltre studiati nuovi farmaci antidolorifici per valutarne l’efficacia e il possibile utilizzo clinico. Tutti i medici anestesisti collaborano sia alla attività didattica sia di ricerca.

Responsabile:

Santo Panarello

Telefono:

Email:

Staff:

Michela Traversa
Marco Banfi
Giovanni Cicciarella
Carlotta Biondini
Silvia Longhitano
Giuseppina Emanuele

Anestesia e Rianimazione - CTO

Presidio Ospedaliero CTO

Descrizione

La Struttura Complessa di Anestesia e Rianimazione ricopre un ruolo fondamentale nella preparazione e presa in carico dei pazienti che accedono alla nostra Struttura.

Attività Clinica 

Ogni anno sono eseguite oltre 3.500 anestesie in sala operatoria, soprattutto con tecnica Loco-regionale (ALR), ma anche con procedure di anestesia generale (AG).

Le anestesie generali trovano indicazione in tutte le procedure chirurgiche, di chirurgia ortopedica maggiore, complicata (sostituzione protesica); in quest’ultimo ambito è stato inoltre possibile mettere a punto particolari metodiche per il controllo delle vie aeree nei pazienti che presentano controindicazioni  per l’Anestesia Locoregionale  (ALR).

Le Anestesie Locoregionali periferiche (blocchi tronculari e plessici) sono eseguite da molti anni con le tecniche di elettroneurostimolazione (ENS), alle quali si sono aggiunte negli ultimi anni tecniche di reperimento delle strutture nervose mediante l’utilizzo di  tecnica ecografica (ECO). In questo ambito sono tenuti corsi di insegnamento e perfezionamento rivolti a medici specializzandi e specialisti in anestesia e rianimazione.

Particolare attenzione è rivolta al controllo del Dolore Post-operatorio, sia attraverso la somministrazione di farmaci per via parenterale, sia con infusione continua post-operatoria di anestetici locali tramite cateteri perinervosi e peridurali.

Attività Ambulatoriale

Le cure Intensive e Rianimatorie sono di competenza del Personale Medico della Struttura Complessa di Anestesia e Rianimazione che garantisce attività di urgenza ed emergenza in sala operatoria, nei reparti ortopedici, di cardiologia riabilitativa, medullolesi, 24h/24h, con particolare attenzione all’organizzazione del trasporto di pazienti critici verso strutture dotate di terapia intensiva. 

È attiva dalle 07,30 alle ore 20.00 un’Area di Cure Sub Intensive, principalmente dedicata all’assistenza e al monitoraggio dei pazienti nell’immediato periodo post-operatorio (Recovery Room). Vengono presi in carico circa n. 400 Pazienti Critici/Anno.

Lo Staff Medico, garantisce poi, nei reparti di degenza, l’osservazione e la cura per tutti i pazienti operati, che necessitano di cure approfondite, in collaborazione con Internisti e Cardiologi dell’Istituto. Viene svolta anche attività di Consulenza Anestesiologica per la preparazione di particolari pazienti all’intervento chirurgico.

I pazienti ricoverati tramite il Servizio di Traumatologia d’Urgenza vengono valutati direttamente al letto di degenza. Grazie al continuo lavoro in equipe svolto dallo staff dell'ASST Gaetano Pini-CTO siamo in grado di garantire nel 94% dei casi, la metodica anestesiologica concordata in sede di visita pre-anestesiologica, nel rispetto della continuità delle cure. 

Per ciò che concerne la Traumatologia d’Urgenza, da anni il Polo Ospedaliero C.T.O. si è distinto per il percorso dedicato al trattamento chirurgico precoce delle fratture di femore del Grande Anziano entro le 24h-48h.

Attività didattica

L’elaborazione di protocolli e di metodiche di controllo del dolore post-operatorio a distanza di tempo, con verifica dell’efficacia di queste metodiche, sono il frutto di attività didattica e di aggiornamento svolte grazie a Master Universitari tenuti dalla nostra struttura e rivolti sia ai medici sia al personale infermieristico dell’Ospedale. 

L’attività didattica è rivolta principalmente agli specializzandi in Anestesia e Rianimazione dell’Università di Milano e a Medici Anestesisti che partecipano a corsi di formazione in Anestesia Loco-Regionale. Vengono insegnate le tecniche Loco-regionali con utilizzo sia dell’ENS (Elettroneurostimolazione) sia dell’ecografo per l’identificazione dei nervi che saranno poi oggetto di blocco single shot o continuo attraverso l’utilizzo di cateteri perineurali.

Attività di ricerca

Vengono studiati gli effetti delle concentrazioni e del dosaggio totale degli anestetici locali somministrati onde individuare il miglior utilizzo degli stessi, vengono studiati i blocchi perinervosi, singoli od in associazione, sia single shot sia in infusione continua negli interventi di protesi di ginocchio e d’anca, per identificare la tecnica anestesiologica migliore per questi interventi e per l’analgesia post-operatoria e la fisioterapia specifica. Vengono inoltre studiati nuovi farmaci antidolorifici per valutarne l’efficacia e il possibile utilizzo clinico. Tutti i medici anestesisti collaborano sia alla attività didattica sia di ricerca.