Direzione Generale

Descrizione:

Il Direttore Generale è nominato da Regione Lombardia con provvedimento della Giunta Regionale e ha la rappresentanza legale dell’Azienda.

Il Direttore Generale è responsabile della gestione complessiva e assicura il governo unitario dell’Azienda nel rispetto dei principi di imparzialità, buon andamento e trasparenza dell’amministrazione e dei criteri di efficacia, appropriatezza ed efficienza.

In coerenza con gli indirizzi e le direttive definite dai diversi livelli di governo e di programmazione del sistema dei servizi sociosanitari, il Direttore Generale assicura il perseguimento della missione aziendale, coadiuvato dal Direttore Sanitario, dal Direttore Sociosanitario e dal Direttore Amministrativo e si avvale del Collegio di Direzione per le funzioni a esso attribuite.

Unitamente al Direttore Amministrativo, Direttore Sanitario e Direttore Sociosanitario costituisce la Direzione Strategica Aziendale.

Ai sensi dell’art. 3, comma 1-quater, del Decreto Legislativo n. 502/1992 e s.m.i. e dell’art. 12 della L.R. n. 33/2009 e s.m.i., al Direttore Generale compete:

  • la nomina e, con provvedimento adeguatamente motivato, la revoca, la sospensione o la decadenza del Direttore Amministrativo, del Direttore Sanitario e del Direttore Sociosanitario;
  • la nomina del Collegio Sindacale e convocazione dello stesso per la prima seduta di insediamento;
  • la nomina del Nucleo di Valutazione delle Performance/Prestazioni del Personale;
  • la nomina del Collegio di Direzione;
  • l’indizione delle elezioni del Consiglio dei Sanitari e la costituzione dello stesso;
  • l’adozione degli atti fondamentali della programmazione aziendale con i quali sono definiti gli obiettivi e le priorità da attuare nel quadro della programmazione sanitaria nazionale e regionale, con contestuale assegnazione delle risorse umane, strumentali e finanziarie;
  • l’adozione dell’atto di organizzazione aziendale disciplinante, nel rispetto della normativa vigente e della pianificazione regionale, l’organizzazione e il funzionamento dell’ASST, i compiti ed i livelli di responsabilità dei suoi dirigenti, nonché le correlazioni fra le strutture stesse;
  • la verifica, anche attraverso l'istituzione del servizio di controllo interno, mediante valutazioni comparative dei costi, dei rendimenti e dei risultati, della corretta ed economica gestione delle risorse attribuite ed introitate.

Al Direttore Generale spettano inoltre tutti i provvedimenti che la normativa gli attribuisce in quanto titolare della funzione di governo dell’Azienda, nonché tutte le competenze gestionali – non riconducibili alle competenze di governo – che, in ragione della loro specifica attinenza ai procedimenti di attuazione tecnica, organizzativa ed operativa, sono connesse e conseguenti 26 all’esercizio delle attività di governo e comunque necessarie al funzionamento dell’Azienda per il conseguimento dei risultati programmati. Le funzioni di governo dell’Azienda sono di competenza esclusiva del Direttore Generale che può delegarle, in caso di assenza o impedimento, al Direttore Amministrativo, al Direttore Sanitario o al Direttore Sociosanitario o, in mancanza di delega, al direttore più anziano per età ai sensi dell’art. 3, comma 6, del Decreto Legislativo n. 502/1992 e s.m.i.

Afferiscono alla Direzione Generale le seguenti strutture:

Responsabile:

Paola Lattuada

Direzione Generale

Via Gaetano Pini, 9, Milano

Il Direttore Generale è nominato da Regione Lombardia con provvedimento della Giunta Regionale e ha la rappresentanza legale dell’Azienda.

Il Direttore Generale è responsabile della gestione complessiva e assicura il governo unitario dell’Azienda nel rispetto dei principi di imparzialità, buon andamento e trasparenza dell’amministrazione e dei criteri di efficacia, appropriatezza ed efficienza.

In coerenza con gli indirizzi e le direttive definite dai diversi livelli di governo e di programmazione del sistema dei servizi sociosanitari, il Direttore Generale assicura il perseguimento della missione aziendale, coadiuvato dal Direttore Sanitario, dal Direttore Sociosanitario e dal Direttore Amministrativo e si avvale del Collegio di Direzione per le funzioni a esso attribuite.

Unitamente al Direttore Amministrativo, Direttore Sanitario e Direttore Sociosanitario costituisce la Direzione Strategica Aziendale.

Ai sensi dell’art. 3, comma 1-quater, del Decreto Legislativo n. 502/1992 e s.m.i. e dell’art. 12 della L.R. n. 33/2009 e s.m.i., al Direttore Generale compete:

  • la nomina e, con provvedimento adeguatamente motivato, la revoca, la sospensione o la decadenza del Direttore Amministrativo, del Direttore Sanitario e del Direttore Sociosanitario;
  • la nomina del Collegio Sindacale e convocazione dello stesso per la prima seduta di insediamento;
  • la nomina del Nucleo di Valutazione delle Performance/Prestazioni del Personale;
  • la nomina del Collegio di Direzione;
  • l’indizione delle elezioni del Consiglio dei Sanitari e la costituzione dello stesso;
  • l’adozione degli atti fondamentali della programmazione aziendale con i quali sono definiti gli obiettivi e le priorità da attuare nel quadro della programmazione sanitaria nazionale e regionale, con contestuale assegnazione delle risorse umane, strumentali e finanziarie;
  • l’adozione dell’atto di organizzazione aziendale disciplinante, nel rispetto della normativa vigente e della pianificazione regionale, l’organizzazione e il funzionamento dell’ASST, i compiti ed i livelli di responsabilità dei suoi dirigenti, nonché le correlazioni fra le strutture stesse;
  • la verifica, anche attraverso l'istituzione del servizio di controllo interno, mediante valutazioni comparative dei costi, dei rendimenti e dei risultati, della corretta ed economica gestione delle risorse attribuite ed introitate.

Al Direttore Generale spettano inoltre tutti i provvedimenti che la normativa gli attribuisce in quanto titolare della funzione di governo dell’Azienda, nonché tutte le competenze gestionali – non riconducibili alle competenze di governo – che, in ragione della loro specifica attinenza ai procedimenti di attuazione tecnica, organizzativa ed operativa, sono connesse e conseguenti 26 all’esercizio delle attività di governo e comunque necessarie al funzionamento dell’Azienda per il conseguimento dei risultati programmati. Le funzioni di governo dell’Azienda sono di competenza esclusiva del Direttore Generale che può delegarle, in caso di assenza o impedimento, al Direttore Amministrativo, al Direttore Sanitario o al Direttore Sociosanitario o, in mancanza di delega, al direttore più anziano per età ai sensi dell’art. 3, comma 6, del Decreto Legislativo n. 502/1992 e s.m.i.

Afferiscono alla Direzione Generale le seguenti strutture:

Indirizzo

Via Gaetano Pini, 9

Telefono

0258296644

Mail

direzione.generale@asst-pini-cto.it